#starthubroma il cantiere dell’innovazione sociale

Il cambiamento è nell’aria. Abbiamo le chiavi, si aprono le porte di The Hub Roma per l’inizio dei lavori “strutturali” sullo spazio. Alcuni muri andranno giù, altri li costruiremo, mattoni, cemento, intonaco e tanta polvere la faranno da padroni nelle prossime settimane.

In vista della partenza ci chiediamo: quali sono le sfide e le aree di intervento su cui dovremo concentrarci per creare innovazione sociale sul territorio romano? Come di consueto la nostra è una domanda aperta e la estendiamo a voi, amici, seguaci, simpatizzanti o semplici conoscenti di The Hub Roma.

I vostri messaggi ci ispireranno per definire aspetti importanti della nostra fase di startup e ci aiuteranno a definire la nostra strategia di sviluppo. Vi chiediamo quindi: di cosa ha più bisogno Roma e cosa può fare The Hub per migliorarla?

Procederemo così:

  • ci invierete i vostri messaggi (da oggi fino al 4 marzo fino a domenica 11 marzo, abbiamo esteso l’iniziativa visti i numerosi spunti e feedback ricevuti)
  • li metteremo a votazione (con dei “mi piace” su un album facebook, dal 12 al 18 marzo 25 marzo)
  • i tre messaggi più votati saranno premiati con una membership full-time per i primi 2 mesi dal giorno di apertura.

Raccoglieremo i vostri messaggi (di max 140 caratteri) con tag #starthubroma come commento a questo post o come messaggio in bacheca su facebook. In alternativa potete postare i vostri messaggi su twitter ( qui è importante l’hashtag o non possiamo poi recuperare tutti i msg) o con un commento sul nostro gruppo linkedin.

Ci sono tre regole:

  • il messaggio deve identificare una sfida / area di intervento sufficientemente specifica; sono da evitare messaggi troppo generici tipo: “rinnovare la mobilità”, oppure “manca il lavoro”; sugli stessi temi andrebbero invece bene “mappare le piste ciclabili per renderle più accessibili”, oppure “serve uno spazio che promuova occasioni di lavoro per chi ha poca esperienza”)
  • il tema affrontato dev’essere in linea con la mission di The Hub, deve quindi avere impatto positivo sul territorio e essere in linea con i nostri principi di innovazione e cambiamento.
  • i tre vincitori ci indicheranno la propria motivazione e l’idea da sviluppare all’interno di The Hub Roma. Da parte nostra faremo una valutazione – in termini di visione e impatto – e avremo i primi hubber a vivere con noi dall’inizio questa avventura! In caso di esito negativo nella nostra valutazione, si procederà per graduatoria di votazione con la stessa modalità.

Attendiamo i vostri messaggi #starthubroma : )

30 commenti

  1. Aiutiamo le biblioteche statali – Regaliamo i libri usati

    Vista la riduzione dei fondi alla cultura ed alle biblioteche (che non possono acquistare nuovi libri – Vedi servizio di ieri a Presa Diretta) si potrebbe creare una rete di donazione di libri dei cittadini (invece di tenere i libri a casa a prendere polvere). Quindi andrebbe gestita la domanda e l’offerta mediante un sito web ad hoc.

    Laura

  2. Teniamo più puliti aree verdi e strade di Roma – sensibilizziamo gli adulti

    La sporcizia che si vede comunemente nelle strade della città e nelle sue aree verdi (soprattutto quelle in periferia) è causata non solo da scarsi servizi di raccolta delle municipalità ma anche dalla scarsa attenzione dei cittadini. Si potrebbe pensare a una campagna di sensibilizzazione degli adulti via twitter/sms/web in modo tale che ‘gettare una sigaretta’ o lasciare una bottiglia di plastica in un parco diventi ‘virtualmente’ sconveniente.

  3. ripensiamo le piste ciclabili su Roma, perchè non esiste solo il lungotevere! Disegnamo delle corsie preferenziali che permettano di percorrere Roma #starthubroma

  4. per migliorare la circolazione ed il decoro cittadino ad es.:le buche stradali, le discariche abusive, cartelli errati o mancanti, ecc creiamo una mappa online con la partecipazione dei cittadini che potranno inserire una foto-georeferenziata segnalando alla P.A. guasti e le attività da fare.

  5. city logistics – in poche parole … creare con la “regia” dell’amministrazione pubblica un’associazione (es. cooperativa) di piccoli trasportatori per la consegna delle merci nel centro storico di roma con accesso privilegiato (esclusivo) per ottimizzare i carichi, incentivare l’uso di mezzi a basso impatto, abbattere i costi indiretti (inquinamento, incidentalità, traffico) e migliore l’efficienza del sistema complessivo del trasporto delle merci (massimizzazione del tasso di riempimento dei mezzi e minimizzazione del numero di veicoli per chilometro). Qualche dato:
    > I mezzi che entrano ed escono nell’ area centrale della Capitale sono circa 25 mila ogni giorno
    > Il 75% dei mezzi in ingresso è diretto verso una singola destinazione
    > È inferiore al 20% il coefficiente medio di riempimento dei mezzi che entrano nel centro

  6. Parallelamente alla realizzazione dell’infrastruttura prevista dall’Agenda Digitale è necessario costruire sul territorio l’Agenda Culturale dell’Innovazione: mettere in rete i contenuti, i soggetti, i progetti che usano la Banda Larga (a Roma e nel Lazio).

  7. #starthubroma
    Gestire informazioni su luoghi ed eventi per trasformare i romani in turisti della propria città

  8. Mobilità: creare un sistema (es: piattaforma online) per replicare il modello di car pooling (http://bit.ly/iQOeWc) a livello intra-urbano, con accessibilità non limitata a singoli target (es: http://bit.ly/x4g0C7).

  9. Riappropriarsi del territorio mappando percorsi pedonali vantaggiosi per l’individuo, utilizzando segnaletiche ed applicazioni #starhubroma

  10. Sviluppare una rete di banche del tempo nei diversi quartieri – tecnologicamente supportata e di facile accesso – per scambiare servizi di valore tra le persone senza scambiare denaro

  11. Orientamento alla scelta professionale –

    Servizio di supporto psicopedagogico alla scelta professionale/accademica. Un team multidisciplinare sviluppa una rete che accolga le scuole, i centri per l’impiego ed i servizi del comune. L’obiettivo è quello di valorizzare le potenzialità e le inclinazioni del singolo al servizio del sociale.

  12. Area istruzione e formazione

    Promuovere gruppi di auto mutuo aiuto “impara ad imparare e insegna a studiare”. Creare corsi di formazione sul metodo di studio al fine ottimizzare le capacitá del singolo e innescare un processo di gemmazione di gruppi di studio indipendenti e autoformanti.

  13. Database della memoria collettiva per recuperare l’identità dei quartieri e creare brand che decentralizzino l’offerta turistico-culturale

  14. Riscrivo per errore mail…
    Pico hosting
    Creare un luogo per hosting a basso costo sotto casa. Uno spazio dove pensare una propria server farm non necessariamente oltre oceano.
    Un servizio accessibile, riciclato e più vicino alle persone.
    No big clouds but small storms!!

  15. * Rumore&MezziPubblici *

    Per un trasporto pubblico green e per tornare a “sentire”!

    Una mappatura del livello di inquinamento acustico a cui quotidianamente siamo sottoposti alle fermate dei mezzi pubblici nelle ore di punta.

    #starthubroma

  16. Ce ne avrei due:
    Un hackerspace/fablab fisso con una forte impronta ai media e alla produzione culturale (musica+arti visive) che metta in contatto questi professionisti con aziende, startup, artigiani farebbe bene a tutti.

    Sull’idea del carpooling intra urbano ho avuto giorni fa questa idea: un sistema che “come un buffer” aiuti le persone a spostarsi da un parcheggio di incontro all’altro sincronizzandosi, certo ce ne vorrebbero molti in città ma sarebbe bello attrezzarli con spazi in cui l’attesa possa essere mezzo di socislizzazione e collaborazione. Potrebbe funzionare a punti.

    Scusate sono + di 140 caratteri!

  17. L’ho già twittato ma 140 caratteri obbligano (e allenano) a una sintesi a volte estrema.
    Prendo un po’ di spazio qui per spiegarmi meglio :-)

    La mia proposta è quella di diffondere la cultura dell’accessibilità attraverso esperienze formative e incontri tra coloro che “creano” il web e utenti che “vivono” il web in modo apparentemente inconsueto.

    Mettere in evidenza i vantaggi sia dal punto di vista sociale sia di marketing.

    Progettare in modo accessibile a volte è più semplice di quanto si pensi. Rendere il contenuto indipendente dal device utilizzato offre vantaggi a volte inaspettati a chi non ne ha esperienza.

    Credo molto in questo e penso che sia importante informare quei professionisti del web che ancora oggi, seppure inconsapevolmente, continuano a creare “barriere” di accesso ai contenuti. Si parla tanto di libertà sul web, di opensource, di co-creation… il web è per tutti, vero?

    Se vi interessa posso proporvi qualche spunto per sviluppare un’iniziativa simile ;-)

    Ciao a tutti.
    Andrea

    #starthubroma

  18. Il sogno è realizzare nelle aree desertiche utilizzando il fotovoltaico terreni fertili per evitare gli esodi ,ridurre l’inquinamento,e produrre energia pulita,con quest’ultima si estrae l’acqua dal sottosuolo e con quella si fa tutto.

  19. Biblioteca viva –

    Luogo di incontro per conoscere gli altri
    Goal: abbattere stereotipi sociali
    Method: parlare con gli altri
    Persona1: utente che si rende disponibile come libro: si impegna a parlare piú possibilmente sinceramente di sè e delle proprie beliefs
    Persona2: lettore che viene e prende in prestito per 30 min-1h uno dei libri che interrogerá su ogni cosa
       

  20. Dopolarete: servizio per la gestione postuma degli account.
    Se muoio non voglio perdere il controllo delle mie identità digitali. Mi piacerebbe esistesse un servizio per la gestione/trasferimento/cancellazione degli account di posta, di FB e altri social network dopo la morte del proprietario.
    Credo che il tema diventerà sempre più sentito e urgente nel tempo

  21. Il biologico sul balcone – progettare un servizio di realizzazione di orti sui balconi, nei piccoli giardini e sui terrazzi condominiali, per diffondere salute, amore per la natura, sostenibilità. A piccoli prezzi – formando giovani appassionati – oppure in logica d banca del tempo.

  22. #starthubroma

    Progetto di eco-clubbing: club ecosostenibile, dove l’obiettivo è riuscire ad auto-alimentare gli happening svolti al proprio interno, in totale filosofia di basso impatto ambientale e riciclo, applicabile a singole strutture e/o replicabile in format di festival itinerante.

    Idea progettuale, piano di comunicazione e business plan presenti da aggiornare, contatti e partner tecnici altrettanto presenti.

  23. Posti a sedere sui mezzi pubblici. App per scegliere il momento e le linee che possono consentire un viaggio più comodo. #starthubroma :)

  24. wikizzare i quartieri gemelli: identificare tra i nuovi insediamenti quelli dello stesso costruttore (es: Papillo, Caltagirone) e raccogliere in mappe critiche le idee per accelerare la loro vivibilità con soluzioni condivise sviluppate in modo collaborativo tra gli abitanti. Es: tetti verdi, gruppi d’acquisto pannelli fotovoltaici, aree per i cani, orti-giardino.

  25. L’app raccoglie le esigenze del condominio e organizza l’ordine per consegna a domicilio. Basta andare nei centri commerciali! #starthubroma

  26. #starthubroma Riconvertire tutte le cabine telefoniche in disuso di Roma in punti di ricarica per veicoli elettrici e hotspot wifi.

  27. Michele Melis

    abbiamo raccolto 43 idee! Ecco la votazione http://goo.gl/NeZ2E è un album facebook su cui potete mettere “mi piace” sulle migliori.

    Per ulteriori aggiornamenti e dettagli ecco il nuovo post, http://www.hubroma.net/vota-le-idee-starthubroma/ chiudiamo questo per evitare disordine.

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] una settimana extra), termine entro cui conteremo i “mi piace” sulle singole foto.  Come anticipato selezioneremo i primi 3 che ci dovranno inviare un breve doc  la propria motivazione e l’idea da […]

  2. […] a Romina, Annamaria e Cinzia di inviarci a info@hubroma.net i loro riferimenti (mail e telefono), come anticipato dovranno compilare un doc con idee e motivazioni da sviluppare all’interno di The Hub Roma. A […]

  3. […] i messaggi (di max 140 caratteri) con tag #starthubroma come commento al post sul blog o come messaggio in bacheca su facebook. In alternativa è possibile postare i messaggi […]