Mostra fotografica “Historia Circular” con Andrea Camilleri – sabato 1 giugno

sabato 1 giugno dalle 17:15 abbiamo il piacere di ospitare la mostra fotografica “Historia Circular” del collettivo spagnolo “Los Purificados” ecco tutti i dettagli nell’annuncio di seguito.

La mostra sarà introdotta dalla tavola rotonda “PICTURE ERGO SUM”. Riflessioni sul processo creativo e sulla narrazione per immagini.

Con:
Nuria Pozas, Fondatrice del collettivo artistico Los Purificados
Antón Atrio, Los Purificados
Armando De Lucia, Los Purificados e Hubber
Annalisa Gariglio 15lune Produzioni culturali
Interviene: Andrea Camilleri.


IL METODO

Una fotografia viaggia in rete da un fotografo a un altro. Chi la riceve, basandosi sulla sollecitazione sensoriale che ne deriva, realizza un’altra fotografia e invia la sua – soltanto la sua immagine – ad un altro fotografo. In questo modo venti fotografi costruiscono una storia in catena, formata da quaranta scatti, dove ognuno contribuisce con la sua visione soggettiva del mondo, senza essere consapevole del percorso che si va generando non essendo in possesso del senso complessivo della propria storia.

IL CONCETTO

Ogni fotografo ha una sua forma di vedere il mondo. Ognuno costruisce, crea o immagina le sue fotografie in una forma unica e non trasferibile. Nella mente di ogni artista hai mille riferimenti personali influenzati dallo stile di vita, il luogo di origine, la famiglia, l’età, il lavoro e il suo contesto, l’educazione, le proprie credenze, lo status economico, il sesso o il colore della pelle, forse la contingenza di una crisi permanente…Tutti questi riferimenti rendono il suo lavoro unico. Quando l’immagine trova forma sulla carta, tutte queste influenze emozionali non sempre sono riflesse in questa copia, però si sono presenti nel processo precedente al CLIC della macchina fotografica. Pur se questa individualità è inerente al processo di creazione dell’artista, abbiamo voluto costruire un esperimento in comune senza perdere la visione unica, personale di ogni fotografo.

Così, “venti fotografi in quaranta immagini”, abbiamo creato un percorso visuale dove l’apporto individuale di ogni fotografo crea un’idea generale come gruppo. Come in una sceneggiatura, ogni scena origina la successiva, con l’impronta emozionale dell’altro autore, e partire da quest’ultima nasce un’altra immagine, creando sottotrame parallele che formano il racconto principale, creando una trama sensovisiva totalmente permeabile alle idee, alle sensazioni e alle emozioni di coloro che hanno partecipato a questo progetto.

IL COLLETTIVO

Los Purificados è una comunità di artisti indipendenti nata in Spagna nel 2007 per iniziativa della fotografa asturiana Nuria Pozas ( www.nuriapozas.com ). Il “collettivo” nasce come spazio di riflessione su cos’è l’ARTE oggi, se conta di più la parola del critico e del gallerista rispetto al talento dell’artista, sull’accessibilità all’arte da parte del pubblico e dei suoi creatori piuttosto che da una semplice visione condivisa su tecniche o linguaggi dell’arte. Questa riflessione è sintetizzata nel nome esteso del collettivo : LOS PURIFICADOS – no lo tocaran sino los purificados. La frase, che fa riferimento a un versetto del Corano ( 75 -78: ”In verità, lo giuro per il tramonto delle stelle – e questo è un solenne giuramento – che questo Corano è di Verità, sacro, – ed è scritto in un Testo nascosto, – e solo chi è
puro può toccarlo” ), gioca proprio sul tema del CHI può accedere all’arte.

Con un ribaltamento di prospettiva, il problema dell’accessibilità non è solo dell’artista, ma anche del pubblico. Su questa scia, l’azione artistica per antonomasia è portare l’arte al pubblico, e non il pubblico all’arte: cambiare ed innovare il concetto della fruizione.

I FOTOGRAFI

Antón Atrio—Verónica Rodríguez—Alicia Moneva—Armando de Lucia—Sara Córdoba—Nuria Pozas—Imagotipo—Paula Noya—Gisart—Manu Alarcón—Belén Rodríguez—Xabier Liz—Carmen Muñoz—Paz Vicente—Mónica Bobadilla—Caro Teijeiro—Alisa González—Fernando Albarrán—Marta Calvo—Manuel Matías Marras

2 commenti

  1. Valeria

    Bondì, volevo sapere la durata di questa mostra fotografica e l’indirizzo del luogo dove verrà ospitata. Grazie.

  2. Francesca - The Hub Roma

    Buongiorno Valeria, la mostra si terrà proprio ad The Hub Roma, viale dello Scalo San Lorenzo 67.

    Sulla durata non so ancora darti notizia certa, sicuramente ci accomagnerà er tutta la prossima settimana; ricorda che oggi interverrà anche Andrea Camilleri.

    Buon proseguimento di giornata intanto :)