Misurare il benessere della società, con il BES – giovedì 2 maggio 2013

Sono passati oltre 2 anni da quando scrissi il post sulle prime sperimentazioni (allora made in UK) per misurare il benessere di una società.  Joseph Stiglitz afferma che «se non misuri la cosa giusta, non fai la cosa giusta», ed in effetti proprio 2 anni fa partì – con Enrico Giovannini (neo-Ministro da qualche ora) dell’Istat e d’intesa con il Cnel – un gruppo di lavoro per misurare il progresso della società italiana, costruendo un “approccio multidimensionale del benessere equo e sostenibile”: il Bes. Una serie di indicatori che possa integrare il dato della ricchezza nazionale con altri parametri, fra cui le diseguaglianze (non solo di reddito) e la sostenibilità, non esclusivamente ambientale.

Prendendo spunto dalla Social Innovation Agenda lanciata dal Miur, ne parleremo con Tommaso Rondinella, ricercatore presso l’Istat, è stato coordinatore delle attività di ricerca della campagna Sbilanciamoci!

L’incontro è della serie “An evening with” quindi spazio al confronto informale e in chiusura aperitivo.

Come sempre, registrazioni qui.
Ingresso gratuito per gli hubber, per tutti gli altri 5 euro con consumazione inclusa.