La rivoluzione verde di Internet parte dalla Germania

Germania, in sei Länder il progetto E-Energy punta ad un risparmio del consumo elettrico vicino ai 10 terawattora l’anno.

Dall’anno nuovo, la Lichtblick (provider di energia elettrica tedesco) e la Volkswagen installeranno 100mila generatori d’elettricità a gas (l’utilizzo di bio-gas rinnovabili è una possibilità).

Le tariffe saranno ridefinite e i consumatori-utenti diverranno quindi produttori di energia. Per mezzo di una piattaforma on-line, i fornitori offriranno energia in funzione della domanda del mercato (ovvero i clienti che sceglieranno tempi e prezzi di acquisto). “Milioni di mini-centrali produrranno una quantità variabile di energia. I sistemi  di home management trasmetteranno i dati sul loro consumo e sul loro bisogno di elettricità.
Secondo Peter Löscher, presidente di Siemens, il giro d’affari dell’energia intelligente potrà arrivare, entro il 2014, fino a 30 miliardi di euro. Serviranno sistemi di previsione capaci di anticipare l’andamento dei prezzi in rapporto alle variazioni meteorologiche e alle abitudini di consumo registrate. Dispositivi “nomadi” come l’iPhone potrebbero giocare un ruolo importante in questo senso” (fonte: presseurope.eu).

Sistemi intelligenti per una gestione trasparente ed ottimizzata. Risparmio dei costi e dei consumi, nuovi strumenti ed innovazioni tecnologiche, nuove professionalità. È la rivoluzione verde di Internet.

[Dario Carrera]