Io (non) c’ero ma ci facevo …

WARNING!Il 7 Novembre si è svolto il grandioso evento dell’HUB Roma. C’erano proprio tutti: dall’omino addetto a pettinare le bambole al Sommo Gran Capo, quello con un unico occhio dentro un triangolo per intenderci!

C’erano proprio tutti tranne me!
Mi è stato rimproverato di aver snobbato questo momento catartico …

PROPRIO IO che ne ho concepito l’idea a LIVELLO MONDIALE!
PROPRIO IO che ogni giorno mi alzo con il suo pensiero fisso in testa (subito dopo a quello pressante e predominante di dover correre al bagno …)
PROPRIO IO che ne dirigo occultamente le fila e ne coordino gli eventi e gli appuntamenti!

PROPRIO IO che mi sto inventando tutto questo!

Si, non posso fare a meno di ammetterlo: quel giorno mi sono alzato come sempre ma mentre il mio corpo compiva le usuali azioni meccaniche indispensabili per tentare di dare alla mia persona un aspetto e un odore parzialmente accettabili dalla società la mia mente era ferma.

Jimmy il criceto quel mattino non ne ha voluto sapere di salire sulla ruota e incominciare la sua lunga corsa necessaria a dare energia a Timmy e Tommy: i due neuroni che vagano sperduti nelle infinite cavità vuote della mia scatola cranica.

E così l’Evento HUB è passato e così anche il pomodoro.

Ne avete avuto la prova … sono un cranioleso ma domani andrò dal tatuatore e la prossima (se ci sarà) data sarà impressa indelebilmente nelle mie palpebre: un doloroso promemoria grazie al quale non potrò dimenticare!