Gli Angel Investor dell’Imprenditoria femminile

Sono in aumento le start-up americane al femminile che si avvalgono del sostegno di “fondi privati reperiti tra amici e familiari. Si tratta dei cosiddetti Angel Investor, investitori non professionali che dispongono di un’esperienza pluriennale di gestione: l’investimento sarà in denaro e l’investitore privato si impegnerà a utilizzare abilità personali ed esperienza per garantire un 35-40% di ritorno sul capitale investito“.

Una ricerca del Centre for Venture Research afferma che “circa due terzi delle donne imprenditrici che chiedono contribuiti per investimenti di questo tipo lo ottengono” (qui una interessante lista dei loro report).

Network di Angel Investor e Fondi di Venture Capital come Golden Seeds (uno dei primi gruppi ’angel’ d’Oltreoceano in prima fila nel sostegno alle iniziative rosa) e Alliance of Angel (primo gruppo del Nordamerica del settore presieduto da una donna, Catherine V. Mott, e che nel 2010 ha registrato un recordi di 10,3 milioni di dollari di investimenti in 33 start-up: fonte: LaStampa.it) sono realtà consolidate in USA.
Ma una visitina da queste parti per un aperitivo?…